Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Giappone’ Category

Missing Japan

I miss Japan so badly sometimes….

Annunci

Read Full Post »

Ooooohhh!

I just founded out this site! Oh my, I fell in love immediately! How I’d love to have everything, I mean everything! Even the toilet cover set! :D

This is one of the reason for my love for Japan, they produce some of the cutest stuff in the world! Of course there are more profound reasons it’s not enough to like cute stuff to decide to graduate in Japanese and Japan’s culture but, you know, it helps a lot! hehehehe ^_^

Read Full Post »

22 ottobre 2005

Siamo infine giunti al termine del nostro JR pass… purtroppo e per fortuna, nel senso che è stato figo poter viaggiare su e giù per il Giappone in shinkansen, ma è stata una settimana mica da poco! Ci siamo sparati di quelle levatacce per prendere i treni!
Non che i giappi non se le sparino abitualmente per andare al lavoro…

[e, qui, è d’obbligo ricordare un bus partito dagli Alberoni alle 5:00 di una domenica di luglio: a bordo 5 o 6 sfattoni da una festa in spiaggia e una decina di camiciacravattati…io e Frenz ancora ci chiediamo dove cavolo stessero andando…gli sfattoni, beninteso! ^_^ ]

Comunque, l’ultimo giorno siamo andati a Kamakura, a trovare il nostro amico Daibutsu. :)
Senza per questo discriminare le altre maraviglie buddhistiche e non!
Sanmon del Kenchōji
Shinji Ike, dietro allo Hōjō del Kenchōji
Uno dei tengu che troneggiano sulle scale che portano allo Hansōbō, nel complesso del Kenchōji


Read Full Post »

Dopo aver scammellato come dei pazzi nelle prime tappe del nostro viaggio, ci siamo concessi una pausa andando a trovare la famiglia che aveva ospitato Dido la prima volta che era venuto in Cipango. Accolti da Kurara, il nuovo arrivo in famiglia, abbiamo passato con loro due serate e una giornata intera. Il papà, Yasushi, nel suo giorno di riposo dal lavoro ci ha accompagnato in macchina fino ad Hakone! Pensare che poteva starsene a casa tranquillo a pisolare…. proprio giapponese. Ci ha portato anche alla barriera del Tokaidou, dove stanno facendo una ricostruzione in scala reale, con tanto di case, stalle, etc, per far vedere come funzionava la vita al’epoca.
E’ stata proprio una bella giornata, grazie anche al tempo che per fortuna era sereno, anche se c’era una brezzolina freddina.
Purtroppo però c’era anche un po’ di foschia, quindi il monte Fuji non siamo riusciti a vederlo da Hakone, che è piuttosto vicino. Per fortuna il giorno dopo il cielo era terso e così siamo riusciti a nche a fotografarlo prima di salire in treno diretti a Matsushima.
Ecco Kurara!
Carina, vero? E’ ancora un cucciolo, quindi è un po’ esagitata e le piace tanto giocare!
Le famose uova nere di Hakone. Sono cotte nell’acqua termale che sgorga dalla montagna. E probabilmente a causa dello zolfo, o delle altre sostanze che si trovano nell’aqua, prendono questa colorazione. Come ogni uovo sodo che si rispetti si mangiano con un pochino di sale! Dicono che facciano bene alla salute… Buone, erano buone.
Ecco il momento dell’addentamento dell’uovo! Io me l’ero già sbafato il mio…. :)
Che posa cool!!!! :))) Ammazza che fighi!
Pausa pranzo…
Voto questa foto come la migliore del blog e del viaggio, almeno per il momento.
Eccoci con Yasushi in prossimità della stazione del Tokaido.
Due tipici abitanti del periodo Edo si stanno appropinquando all’ingresso della fermata del Tokaido….
Come tutti sappiamo Totoro era già famoso in periodo Edo…. :))))
Un timido Monte Fuji. Niente neve, era troppo presto… peccato!

Read Full Post »

Eccoci arrivati a Uji, piccola città a una quarantina di minuti da Kyuoto, famosa per il Byodoin , il tempio che abbiamo visitato, e per il Genji monogatari.

Per visitare la sala della Fenice, che è qui alle nostre spalle, bisogna pagare un ulteriore biglietto d’ingresso. Ma vale la pena entrare, dato che vi si trova il Buddha Amida e la rappresentazione della Terra Pura. La maggior parte delle statue sono in restauro, ma nel museo se ne possono ammirare alcune, disposte come si trovavano all’interno della sala. Ovviamente è vietato fare fotografie, ma ho trovato questa che rende l’idea.

Conclusa la visita al Byuodoin siamo tornati a Kyuoto per prendere lo shinkansen e andare a Numazu a trovare la famiglia che ha ospitato Dido la prima volta che è venuto in Giappone, ma prima ci siamo fermati a Fushimi per una visita ultra rapida al Fushimi Inari taisha, famoso per gli innumerevoli torii, che messi in fila uno dopo l’altro formano un tunnel che risale la collina. Data la scarsità di tempo abbiamo percorso solo il primo pezzo, ma se si arriva fino in fondo si può ammirare Kyouto dall’alto.

Read Full Post »

Vi stavate chiedendo quale sarà la nuova moda della primavera-estate 2006? Ma quella lanciata da Dido a Kyouto ovviamente! :)))))))
Ne volete un paio anche voi? mandate una mail! :)
Devo ammetterlo, una volta che, finito di parlare con lo omawarisan per la denuncia del furto della scarpe, ci siamo rimessi in cammino beh…. mi sono fatta una bella risata e anche Dido…. faceva un po’ ridere vederlo andare in giro così…..!
Benvenuti al Ginkakuji! Uno dei miei templi preferiti a Kyouto!

Purtroppo non si vedono le meravigliose ciabatte di Dido…. hihihi!

Dido ha cercato di farmi smettere di ridere comprandomi un gelato, ma purtroppo per lui non è servito a molto!
In realtà poi ho smesso di ridere quando abbiamo deciso di cercare un telefono per chiamate internazionali e chiamare l’assicurazione per avvertire del furto della scarpe e se comprandone un paio nuove ci sarebbero state rimborsate….. Ci abbiamo messo tipo due ore a trovare il telefono, più una buoba ora per prendere la linea, visto che nelle istruzioni per la scheda telefonica si erano dimenticati qualche passaggio! Per fortuna alla fine ce l’abbiamo fatta e Cenerentolo si è potuto coprire i piedi!

Read Full Post »


Mentre il Dido si è tuffato nel mondo di Harry Potter e l’ordine della Fenice, ho deciso che forse è il caso di aggiornare un po’ questo povero blog, dal quale latitiamo ormai da una settimana. Così, tra il migliaio di foto fatte, che per me sono ancora poche, ecco qua il pomeriggio passato ad Asakusa, tra orde di coreani in Berserk da foto (non sapete quanto abbiamo dovuto aspettare prima che si togliessero dal portale per poterlo fotografare a nostra volta!), tra gaijin alla ricerca di souvenir e la gincana tra i milioni di negozietti di souvenir decisamente pacchiani! Devo però ammettere che la mia forza di volontà, scarsa quando si tratta di cazzabubbole(ovvero cose non indispensabili….) ha vacillato di fronte al negozio di ombrelli di carta, ma soprattutto davanti ai numerosi negozi di senbei! Mi viene ancora l’acquolina se ci penso!







Vi sembra frutta vera?!? E invece no! Sono tutte cose finte! Fatte da mettere in vetrina per attirare la clientela! E vicino ad Asakusa c’è una strada di negozi dove vendono solo questo tipo di cose!
Sono proprio giapponesi! C’erano anche torte intere completamente finte!

Read Full Post »

Older Posts »